Prossimo l’avvio delle AFT. Intersindacale per delineare nuova organizzazione della MG

Cari Colleghi,
anche con le ferie per molti già in corso e per altri prossime, il sindacato continua il suo operato. Con l’ultima intersindacale, cui ho partecipato giovedi sera 2 cm, si è delineato il prossimo futuro dell’organizzazione della Medicina generale.
Infatti è obiettivo primario della Regione e dell’ASL NA1 centro l’attivazione delle Aggregazioni FUnzionali Territoriali (AFT) in tutti i distretti sanitari e le Organizzazioni sindacali non intendono certosubire il processo, ma governarlo.

Pertanto abbiamo stilato il documento, che vi invio in allegato, dovevengono individuati gli aspetti funzionali e le risorse necessarie all’organizzazione delle AFT, di cui la Direzione strategica dell’ASL dovrà fare tesoro.Entro la fine dell’anno le AFT saranno una realtà su tutto il territorio dell’ASL NA1 centro e pertanto dobbiamo essere pronti.

Dal punto di vista pratico, per il Medico che opera nel proprio studio non cambia nulla per quanto attiene alle AFT. Si tratterà solo di realizzare una forma più evoluta e complessa delle vecchie associazioni in rete, con l’aggiunta che dovranno essere condivisi dei PDTA delle principali malattie cronico degenerative tra tutti gli associati per il perseguimento di obiettivi di salute, un pò come accade adesso per la gestione del diabete mellito.

Gestire di volta in volta i broncopneumopatici, i cardiopatici, i diabetici, gli oncologici, le campagne vaccinali ecc. in maniera integrata con gli altri associati, con gli specialisti ambulatoriali e con il distretto, tutto con la creazione di una rete (Kloud) che consenta a tutti gli attori di essere collegati ed integrati. Ci si avvarrà della collaborazione di personale infermieristico (per la cui retribuzione saranno riconosciute indennità per i medici dell’AFT), di strumenti diagnostici di I livello.

Il fondo di ponderazione (art. 59 ACN), che giace intoccato presso ciascuna ASL, servirà per la retribuzione dei Medici che operano nell’AFT per il perseguimento di obiettivi prefissati con l’individuazione di indicatori di processo e in parte di esito, analogamente a quanto accade adesso per i compensi relativi alla gestione del diabete mellito (vedi LAP). E servirà per l’acquisizione degli strumenti diagnostici di I livello e per la retribuzione del personale di collaborazione (infermieri, collaboratori di studio), attraverso l’indennità che caricata sui nostri compensi contribuirà ad aumentare la nostra quota contributiva utile ai fini pensionistici.

Con l’auspicio che possiate trascorrere serene e rigeneranti vacanze, vi saluto tutti con grande cordialità.

Saverio Annunziata

 

Intersindacale sui prossimi sviluppi della MG

Categories: Senza categoria