Home Notizie Convocazione assemblea generale dei soci per l'approvazione del bilancio consuntivo

PostHeaderIcon Convocazione assemblea generale dei soci per l'approvazione del bilancio consuntivo

Notizie - ultime
Carissimi,

martedi 19 giugno, alle ore 16,00 in prima convocazione ed alle ore 19,30 in convocazione definitiva, 
presso la sede del sindacato Sumai, in via Silvati 32 - 80141 Napoli, è indetta l'assemblea dei soci della
società cooperativa KOS con il seguente ordine del giorno:

1) riflessioni sulle conclusioni del convegno del giorno 14/06/2012 presso l'Hotel palazzo Alabardieri;
2) progetti ed utilities per la cooperativa;
3) approvazione del bilancio consuntivo 2011;
4) varie ed eventuali.
Si raccomanda la massima partecipazione, segnalando che la presente pubblicazione sul nostro sito, 
unitamente all'invio per posta elettronica ai vostri indirizzi mail, rappresentano le uniche vie 
ufficiali di comunicazione dell'evento.

In attesa di incontrarci, invio a tutti voi i miei più cordiali saluti.
Il Presidente
Saverio Annunziata
-------------------
 
Notizie flash
modalità di compilazione e di invio delle informazioni su fatture al Sistema TS x 730 precompilato

Cari Colleghi,

come è ormai noto, entro il prossimo 31 gennaio (salvo la previsione di una proroga, come richiesto della FNOMCeO), gli iscritti agli Albi dei Medici chirurghi e degli odontoiatri devono trasmettere al Sistema tessera sanitaria le prestazioni sanitarie definite dal DM 31 luglio 2015, ai fini della predisposizione del modello 730/2016 precompilato.

Secondo quanto riportato al punto 2.3.1 “Tipologie di prestazioni” del citato decreto, per ogni fattura ovvero ricevuta emessa da ogni medico iscritto all’Albo, a seguito della presentazione della tessera sanitaria, devono essere inviate le informazioni sulle seguenti tipologie di prestazioni sanitarie:
- spese per prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale esclusi gli interventi di chirurgia estetica;
visite mediche generiche e specialistiche o prestazioni diagnostiche e strumentali;
- prestazioni chirurgiche, esclusa la chirurgia estetica;
- interventi di chirurgia estetica ambulatoriali od ospedalieri;
- certificazioni mediche;
- altre spese sostenute dagli assistiti, non comprese nell’elenco precedente.

Attraverso le credenziali per l’accesso al Sistema tessera sanitaria, il medico o l’odontoiatria potrà trasmettere le spese relative alle prestazioni erogate compilando la maschera che trova selezionando, dal menù a sinistra, l’opzione “Gestione dati di spesa 730” e poi, dal menù di destra, “Inserimento spese sanitarie”.

Secondo quanto riportato dai siti internet di diversi ordini territoriali dei medici, per procedere all’invio, il medico dovrà compilare i campi come segue:
- Partita IVA: il numero di Partita IVA del medico;
- Data di emissione: la data della fattura;
- Dispositivo: occorre digitare semplicemente 1, qualora il medico non possieda un registratore di cassa;
- Numero documento: indicare il numero della fattura;
- Pagamento anticipato: inserire un flag sulla casella se il contribuente ha pagato prima dell’emissione della fattura;
- Data pagamento: indicare la data del pagamento;
- Codice fiscale: il numero di codice fiscale del paziente;
- Tipo di spesa: occorre selezionare il codice spesa, come dalla legenda che compare sotto la maschera. Per i medici e gli odontoiatri il codice spesa sicuramente più frequente sarà SR, relativo alle visite specialistiche;
- Importo: indicare l’importo della fattura, comprensivo di due decimali.
Infine, è necessario cliccare su “Aggiungi”e poi su “Conferma”.
L’operazione va ripetuta per ogni fattura. Per ogni inserimento, il sistema restituisce una ricevuta che conferma il corretto invio dei dati.

Con la pubblicazione delle “istruzioni operative – medici odontoiatri” sul portale del Sistema Tessera Sanitaria è stato chiarito come procedere per delegare il commercialista per l’invio dei dati.

Come specificato nel capitolo 4.4.1 del DM 31 luglio 2015, il medico può delegare un soggetto terzo all’invio dei dati di spesa sanitaria. Per conferire la delega il medico deve collegarsi alla sua area riservata di Sistema TS attraverso le credenziali in suo possesso e con un’apposita funzione di “Gestione deleghe indicare la scelta del soggetto terzo. Tale scelta deve essere corredata di alcune informazioni relative al soggetto terzo individuato.

Disponibile un’apposita funzione di “Gestione deleghe”

In particolare il Sistema TS verificherà che:
- il soggetto indicato disponga di un’abilitazione valida come intermediario fiscale (soggetto abilitato ad Entratel);
- esista una corretta corrispondenza tra indirizzo PEC del soggetto terzo così come fornito dal medico e il relativo codice fiscale indicato.

Con riferimento a quest’ultimo punto, ieri in serata l’Agenzia delle Entrate ha reso noto che, per dare immediata soluzione all’esigenza da più parti segnalata di poter delegare alla trasmissione dei dati sanitari anche soggetti abilitati al sistema Entratel che nondispongono di una PEC contenuta nell’archivio INI-PEC (si veda “Ancora problemi per l’invio delle spese sanitarie” del 12 gennaio), è stata apportata una specifica funzionalità al Sistema TS, che consente tale possibilità ai fini dell’invio dei dati relativi all’anno 2015 e che sarà operativa da domani, 16 gennaio.

Alla verifica con esito positivo di entrambi i controlli, il Sistema TS invia all’indirizzo di posta certificata del soggetto terzo un link per il perfezionamento del processo di delega. In tale fase, il soggetto terzo in qualità di delegato, nell’accettare la delega, garantisce il rispetto degli standard previsti dall’art. 3 comma 3 del DLgs. 175/2014 e riceve automaticamente dal Sistema TS la notifica di abilitazione alla trasmissione dei dati di spesa sanitaria per conto del medico (delegante).
Il Sistema TS, a fronte del perfezionamento del procedimento, inoltra la notifica di abilitazione alla RGS (Ragioneria Generale dello Stato) e al medico delegante. Pertanto, seguendo le citate istruzioni, tale adempimento non dovrebbe riguardare direttamente il professionista.

Si segnala, infine, che sempre le “istruzioni operative – medici odontoiatri” precisano che anche in caso di delega il medico rimane responsabile dei dati trasmessi.