Home Normative normative Il Medico e le fatture per prestazioni professionali

PostHeaderIcon Il Medico e le fatture per prestazioni professionali

Proviamo a fare chiarezza per quanto concerne alla fatturazione da parte del Medico relativamente  alle diverse tipologie di prestazioni che egli può rendere in ambito professionale.

1) Per prestazioni  rese non in ambito sanitario (non mediche), come ad esempio per collaborazione professionale (relazione scientifica, docenza, organizzazione di eventi, pubblicazioni, ecc.) nella fattura occorre sommare l'IVA al 21% e sottrarre la Ritenuta d'acconto del 20%;

2) Per quanto riguarda le fatture emesse per una visita medica ad un paziente non titolare di partita IVA sono esenti da iva;

3) Se la fattura viene emessa per il rilascio di un certificato medico: a) va assoggettata ad iva se non è strettamente funzionale allo stato di salute del paziente, ma inerisce a fini amministrativi o Medico legali (certif. di invalidità, per fini assicurativi ecc.); b) è esente da IVa se è finalizzata ad attestare lo stato di salute del paziente (certif. per l'attività sportiva, di sana e robusta costituzione, ecc.);

4) Se invece le fatture sono emesse nei confronti di un sostituto d'imposta ossia persona fisica o società con partita iva e rigurdano sia certificati che prestazioni mediche sono da assoggettare alla ritenuta d'acconto.

Ultimo aggiornamento (Domenica 08 Luglio 2012 17:24)

 
Notizie flash
Proroga al 28 febbraio per l'invio degli elenchi dei fragili e dei diabetici

Carissimi,

a seguito dell'incontro svoltosi stamane tra le OO.SS., il direttore del Dipartimento di Medicina generale, Gennaro Volpe, ed il referente dei collegamenti informatici, Alfonso Milano, a causa dei problemi informatici insorti nell'invio degli elenchi anagrafici dei fragili e dei diabetici, si è concordato che l'invio di questi ultimi in formato elettronico sarà prorogato a tutto il 28 febbraio, al fine di avere il tempo sufficiente per adeguare i software dei MMG ai tracciati informaticicompatibili con il sito web dell'ASL.

Tale proroga non inficierà il regolare pagamento delle relative spettanze.

Cogliamo l'occasione per ringraziare vivamente l'ing. Mario Palermo, per l'enorme disponibilità e pazienza manifestata in questi ultimi giorni in cui è stato subissato di richieste di chiarimenti e di interventi da parte di tutti i colleghi in preda al legittimo timore di non rispettare i termini dell'invio.

Un cordiale saluto

Saverio Annunziata